Log in

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Critical review of studies on the representation of architecture and use of the image in science and art

Giovanna A. Massari

Giovanna A. Massari

Professore associato di Disegno dal 2006, afferisce al Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica nel quale svolge attività di ricerca teorica e sperimentale nei campi del rilievo architettonico, urbano e ambientale, e in quelli della comunicazione grafica e multimediale.

Dal 2000 è titolare del corso di Rilievo dell'Architettura alla Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del Politecnico di Milano.

Dal 2004 dirige il LAMARC (Laboratorio di Analisi e Modellazione dell'Architettura, Rappresentazione e Comunicazione), una struttura integrata di sperimentazione scientifica, lavoro professionale e attività formativa attorno a particolari temi e tipologie di ricerca.

The conference at the University of Trento is held as part of the Open Access Week 2018. It is an opportunity to reflect on the progress taken in the last twenty years by the movement on open access to the results of scientific and humanistic research. Today, open science has progressed considerably. There is a large quantity of scientific contents (software, publications and data) that are available free of charge and may be reused, as licensed under open licences. In this context, what is exactly the role of universities and other non-profit academic or scientific bodies? Can the university still claim a leading role in fostering open science? Can it free itself from the business mechanisms and the power of commercial platforms’ databases? Does open science represent a bulwark of university autonomy and academic freedom? This one-day conference tries to answer these and other questions, through visions and experiences offered by experts with different and international backgrounds as well as proponents of Italian universities most involved in the promotion of open science.

Information available on the UNITN website.

June 13 - July 5, 2018

Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, Piazza Cesare Battisti, Trento

 

One month of exhibition with one event per week to discuss on re-cycle, theory, representation and design in the contemporary architectural culture. The project has been coordinated and curated by Sara Favargiotti and Mark Sonego, Department of Civil, Environmental and Mechanical Engineering, University of Trento.

The exhibition - curated by Sara Marini and Giovanni Corbellini - collects an international scenario of authors that express their position on “recycle” in architecture through the medium of drawing. The invited authors - whose research explores the drawing as a form of writing - participated to the ongoing reflection on new life cycles that concern the continuous production of the existing, the great archive of history, the occasions and the betrayals of their manipulation.

The exhibited drawings are followed by three collateral events open to the public as collective moments to discuss and share reflections on broad topics as reality and imaginary, representation and absences, ruins and unfinished. The conference of Tuesday, June 20 - co-organized with XY - will explore the relation between Representation/Absence with the attendance of Roberto de Rubertis, Giovanna A. Massari and Marco Tubino.

With the support of: Università IUAV di Venezia; Ordine degli Architetti di Trento.

In collaboration with: Soprintendenza per i Beni Culturali - Ufficio Beni Archeologici, Provincia Autonoma di Trento; XYdigitale; Ordine degli Architetti di Trento.

UNITN website: https://webmagazine.unitn.it/evento/dicam/42182/teorie-disegnate-drawn-theories

Facebook: https://www.facebook.com/Teorie-DisegnateDrawn-Theories-Trento-237347247033838/

 

PROGRAM

June 13

ore 17.30 OPENING

Exhibition and collateral events with Sara Favargiotti, Franco Nicolis, Mark Sonego.

ore 18.00 REALITY/IMMAGINARY

Seminar WITH Piotr Barbarewicz, Alberto Bertagna, Renato Bocchi, Giovanni Corbellini, Sara Favargiotti, Simone Gobbo (Demogo), Sara Marini, Riccardo Miotto, Franco Nicolis, Mosè Ricci, Mark Sonego, Jeannette Sordi.

June 20

ore 17.30 REPRESENTATION/ABSENCE

Conference with Carmelo Baglivo, Roberto de Rubertis, Sara Favargiotti, Davide Tommaso Ferrando, Giovanna A. Massari, Mosè Ricci, Mark Sonego, Marco Tubino.

July 05

ore 17.30 RUINS/UNFINISHED

Conversation with Alessandro Bonizzoni and Veronica Caprino (Fosbury Architecture), Raffaele Cetto, Sara Favargiotti, Andrea Masu (Alterazioni Video). Finissage with the presentation of the book “Incompiuto: la nascita di uno stile”.

June 1st, 2018, 6 - 7:30 pm

MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, Via Guido Reni 4A - 00196 Rome

 

After the event held at the San Luca National Academy in July 2016, the XYdigitale project and the XY journal will be the focus of another important meeting, organized in Rome on Friday 1st June 2018.

At 6.00 pm, in the Graziella Lonardi Buontempo room, MAXXI, the Director and the Scientific Committee of XYdigitale will present to the public the new series of XY journal, open access and multilingual, operating for two years and co-edited by the University of Trento and Officina Edizioni.

As the historical series XY dimensioni del disegno, even the new XY retains the character of a six-monthly critical review of studies on the representation of architecture and use of the image in science and art: an image that is not an object of consumption but a tool to communicate and think, a universal language through which to develop project and intentions, as well as to describe the harmony of the world.

Opening                Margherita Guccione, MAXXI

Speeches              Paolo Belardi, University of Perugia - Academy of Fine Arts Perugia

Gianni Contessi, University of Torino - Politecnico di Milano

Edoardo Dotto, University of Catania

Michele Emmer, Sapienza University of Roma - Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti

Paolo Giandebiaggi, University of Parma

Ruggero Pierantoni, Istituto di Cibernetica e Biofisica CNR

Franco Purini, Sapienza University of Roma - San Luca Academy

Fabio Quici, Sapienza University of Roma

Livio Sacchi, University of Chieti-Pescara

Rossella Salerno, Politecnico di Milano

Marco Tubino, University of Trento

Chairing                Roberto de Rubertis, Sapienza University of Roma

 

Full registration of the event is available on Vimeo

On Monday, April 24, 2017, from 10.00 am to 12.30 am
Istituto Italiano di Cultura - 50, rue de Varenne - 75007 PARIS

 

Event organized under the auspices of the Embassy of Italy in France
Organized and edited by Alessia Bennani, correspondent of digitalXY project published by the Department of Civil, Environmental and Mechanical Engineering, University of Trento

 

The images, together with speech and writing, are the fundamental means to communicate, but they use a code that has an universal value only partly; indeed, this code is also based on conventions created by the circumstances and by environmental characteristics of the context they are referred to.
The implicit exceptionality in new communications from space and in space could therefore present new problems but also unexpected occasions, not only for the technique of creation and transmission of pictures but also for the different way of conceiving and interpreting them, both by those who send them and by those who receive them. Transmitting pictures does it mean to send information but also to exchange ideas and thoughts, not excluding emotions and art expressions: with the linked limitless expansion of horizons and communicative potential that technological innovations allow.
This is going to be discussed in the meeting in Paris on April 24 at the headquarters of the Istituto Italiano di Cultura. The event begins with a reflection on the role of representation and design, graphics and image in art and science, to get to communication by social networks and to deal with the theme of collective art. The focus is the presentation of the APP SPAC3, the application connected to the VITA Space Mission with the Italian astronaut Paolo Nespoli; the event will be attended by, among others, the master Michelangelo Pistoletto, the president of the Agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston and the Cabinet chief of the European Spatial Agency Elena Grifoni Winters.
On this occasion, it will be presented the digitalXY project, running for two years in DICAM and developed in full compliance with university policies on open access to research results, as well as the XY magazine published in digital form on the University of Trento OJS platform. XY is a suitable tool and place of fruitful collaborations in the field of projects and publishing involving visual culture. The goal of the Parisian event is to bring together the different knowledge implicated in issues regarding the outer space ‒ that is, technology, astronomy, computer science, scientific and artistic illustration and, obviously, mathematics and science of representation ‒ to understand the ways in which each of them and all together contribute to extend the cultural significance of the images.

 

Speakers
ESA European Space Agency
ASI Agenzia Spaziale Italiana
Rivista XY Critical review of studies on the representation of architecture and use of the image in science and art
Il Maestro Michelangelo Pistoletto
Città dell'Arte Fondazione Pistoletto

 

Under the patronage of

Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori
Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia


and
Biennale Spazio Pubblico 2017

 

XYdigitale is pleased to inform that on Friday March 10, 2017, at the Architecture Faculty of Naples – Gravina Palace, in the Mario Gioffredo hall, via Monteoliveto 3 - there will be a morning of study about Vittorio Ugo on the occasion of the presentation of the book

 
Quando costruiamo case, parliamo, scriviamo. Vittorio Ugo Architetto
Officina Edizioni, 2016 – “The books of XY” series, pp. 198.

 

The event will be introduced by Antonio Belvedere and will be coordinated by Renato Capozzi. Speakers Francesca Brancaccio, Roberto de Rubertis, Fabio Mangone, Francesco Rispoli, Michele Sbacchi.

 
The event is organized by the Department of Architecture of the Università "Federico II" of Naples (http://www.diarc.unina.it/).
DigitalXY thanks Naples friends for this wonderful initiative.

Dopo una lunga assenza riprende la pubblicazione di «XY», in continuità con la serie storica «XY dimensioni del disegno», ora in formato digitale, open access e multilingue. La nuova serie conserva il carattere di rassegna critica semestrale di studi sulla rappresentazione dell'architettura e sull'uso dell'immagine, ora ancor più rivolta ai temi dell'arte e della scienza. Un'immagine che non è oggetto di consumo ma strumento per comunicare e per pensare; costruzione dell'occhio e della mente per generare idee e forme, per costruire un linguaggio universale e inequivocabile con cui elaborare progetti e intenzioni, ma anche per descrivere l'armonia e la bellezza del mondo.

La nuova «XY» si propone come centro di raccolta e promozione di ricerche e riflessioni sul ruolo che l'espressione figurativa ha nel formulare concetti, integrando la parola e sostenendo il pensiero, nella convinzione che si pensa per immagini non meno che per astrazioni.

La rivista esce in coedizione tra Officina Edizioni e Università degli Studi di Trento; ad essa si affianca il sito «XY digitale» al fine di costruire la rete di informazioni con cui accedere alla ricezione e alla produzione del sapere. La pubblicazione dei saggi è subordinata alla valutazione di esperti selezionati per specifiche competenze (Double Blind Peer Rewiew).

 

L'evento di presentazione si terrà giovedì 14 luglio 2016 alle ore 17 presso l'Accademia Nazionale di San Luca a Roma,
piazza dell'Accademia di San Luca 77 (http://www.accademiasanluca.eu/it)

Saranno presenti il direttore, la redazione e il comitato scientifico. Introdurrà Francesco Moschini e interverranno Cristiana Collu, Franco Purini e Gian Marco Todesco.

 

Sul sito dell'Accademia di San Luca è disponibile il video dell'evento.

 


 

La notizia è pubblicata anche sul sito ufficiale dell'Università di Trento http://webmagazine.unitn.it/news/ateneo/10479/rivista-xy-unitrento-coedita-la-nuova-serie

Monday, 06 July 2015 17:37

Disegno & città

Nella complessità dell'attuale contesto, teso a coniugare in tutti gli ambiti la dimensione locale con quella globale, il binomio tra Disegno & Città può essere letto secondo approcci metodologici integrati quale relazione inscindibile, di volta in volta caratterizzata dalle specificità del ruolo che ognuno dei due termini può assumere.
Il XXXVII Convegno internazionale dei docenti delle discipline della Rappresentazione (XII Congresso della Unione Italiana del Disegno) continua la tradizione dei precedenti incontri organizzati dalla Società Scientifica e persegue una linea di sempre maggiore condivisione e consapevolezza, ponendosi come occasione per riflettere su temi forti insiti nella richiamata idea di complessità: in particolare i due termini Disegno & Città, intesi tanto nelle loro singole e varie accezioni quanto nelle loro infinite interazioni, si possono ridefinire se ispirati ai concetti fondativi di Cultura, Arte, Scienza e Informazione.
Se la Città è realtà sempre più mutevole nei suoi caratteri sociali, politici e fisici, il Disegnare (che svolge un ruolo di mediazione culturale e scientifica, come visione, rappresentazione, comunicazione secondo approcci molteplici) si configura quale osservatorio privilegiato e laboratorio indispensabile per ripensare la stessa città e il suo intorno – dalle città capitali ai centri minori – nella ricchezza dei processi e delle dinamiche che li connotano, dal passato, alla contemporaneità, al futuro, confermandosi come significativo contributo alla conoscenza.
Il convegno di Torino propone di discutere sulle competenze disciplinari e sul patrimonio di esperienze maturate all'interno della comunità scientifica del Disegno, per favorirne una ulteriore valorizzazione, con l'obiettivo di estendere nuove prospettive di ricerca e ampliare le possibilità di più meditati e aperti confronti interdisciplinari. A partire dai suddetti concetti fondativi di Cultura, Arte, Scienza e Informazione, intesi come filtri irrinunciabili, gli argomenti e i temi proposti alla discussione potranno essere affrontati secondo chiavi di lettura da considerarsi in modi alternativi o in maniera integrata. Sia il disegno per la città pensata che il disegno per la città costruita e/o in divenire si configurano come modelli concettuali per indagare, dall'analisi al progetto, gli infiniti processi costitutivi di architettura, città, territorio.

Tratto dal sito ufficiale del convegno.

Monday, 06 July 2015 13:56

Unione italiana disegno

Sito ufficiale della Unione Italiana del Disegno (UID), un’associazione scientifica e culturale senza fini di lucro che si propone di sviluppare, promuovere, coordinare l’attività della ricerca scientifica nel settore del Disegno 08/E1 (ex ICAR 17) e di promuovere il coordinamento e lo sviluppo dell’attività didattica delle discipline del Disegno, sulla scorta delle innovazioni scientifiche e attraverso apporti pluridisciplinari.

L'Unione attua i predetti scopi organizzando, promuovendo e patrocinando convegni, seminari di studio, commissioni e gruppi di ricerca e di lavoro, concorsi e borse di studio, pubblicazioni, autonomamente e in collaborazione con Enti, Istituzioni, Società scientifiche e altre Associazioni culturali, italiane ed estere. In particolare, l’UID promuove e coordina ricerche di carattere teorico e applicativo in tutte le tematiche inerenti il Disegno nelle sue molteplici accezioni, le diverse procedure di rilievo, i metodi di rappresentazione, la modellazione informatica, la grafica e la cartografia, viste anche nel loro sviluppo storico.

Wednesday, 03 June 2015 14:34

XY l’immagine nella scienza e nell’arte

La rivista "XY dimensioni del disegno" e la collana editoriale "I libri di XY", entrambi editi da Officina Edizioni e diretti da Roberto de Rubertis, annunciano un programma di ampliamento della propria attività pubblicistica, anche grazie alla creazione di un sito web dedicato. Gli studi sulla rappresentazione dell'architettura e sull'uso dell'immagine nella scienza e nell'arte, che fino ad oggi sono stati l'obiettivo perseguito, saranno ora anche più incisivamente indirizzati verso i contenuti scientifici della comunicazione grafica e visuale e verso una loro ampia funzione informativa e formativa.
Nei vent'anni di attività già condotta sono stati raccolti scritti di J.S. Ackerman, M. Emmer, E.H. Gombrich, R.L. Gregory, C. Maltese, R. Pierantoni, F. Purini, L. Saffaro, oltre a saggi dei più competenti studiosi sui temi dell'immagine. Il nuovo sito web "XY digitale" renderà ora consultabile tutto quanto già pubblicato sia dalla rivista che dai libri, con l'intento di perseguire logiche open access nella diffusione dei nuovi prodotti.
Il progetto "XY digitale" si avvale di un comitato scientifico e redazionale altamente qualificato, orientato a includere altri studiosi di livello anche internazionale e ad oggi composto da: P. Belardi, V. Cardone, G. Contessi, E. Dotto, F. Fatta, P. Giandebiaggi, G.A. Massari, R. Pierantoni, F. Purini, F. Quici, L. Sacchi, R. Salerno.
L'evento di presentazione è organizzato dal DICAM, Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e meccanica che sostiene e promuove il progetto "XY digitale", con il contributo del Dipartimento di Lettere e Filosofia e del CIMeC, Centro Interdipartimentale Mente/Cervello. L'evento è inoltre realizzato in collaborazione con il MART, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, e con il MUSE, Museo delle Scienze di Trento. Con il seminario e la conferenza del 10 luglio il direttore del DICAM, Marco Tubino, intende sollecitare il coinvolgimento di tutti gli enti di ricerca interessati, a partire da quelli in territorio trentino.
Il seminario offre l'occasione per presentare il nuovo sito "XY digitale" e per avviare una riflessione critica specificamente rivolta alle nuove frontiere della rappresentazione architettonica, ai rapporti tra comunicazione grafico-visiva e mondi della scienza e dell'arte, nonché al vasto ambito degli studi sui processi cognitivi. I contributi dei relatori e degli studiosi iscritti al seminario potranno essere inviati all'attenzione del comitato scientifico del progetto "XY digitale" entro il 30 novembre 2015 nel rispetto delle norme editoriali pubblicate sul sito e saranno raccolti in un volume della rivista o della collana. La partecipazione al seminario di studi e alla conferenza conclusiva è gratuita, ma per motivi organizzativi è richiesta l'iscrizione secondo la procedura on line accessibile dal sito del convegno.

Tratto dal sito ufficiale del convegno.

Disclaimer

Direttore e redattore filtrano e interpellano il comitato scientifico prima di pubblicare.